Cultura, Networking, Eventi | Vedi gli Appuntamenti del B.Lounge
Unisciti al Meetup Nord-Italia, Meetup Silicon Valley e Meetup Berlino
.

"Italian Beauty e Innovazione" al Brainstorming Lounge

Oltre 120 persone hanno partecipato all’evento, tra giovani imprenditori di imprese nascenti (start-up), ricercatori e persone interessate a creare la loro azienda o a coltivare un progetto. La prima ora è stata dedicata al networking davanti a un aperitivo. E’ stato questo il momento della socializzazione, del condividere progetti, esperienze e perplessità. Tra i partecipanti anche i membri del “panel” (i relatori) che senza barriere sociali hanno dialogato con i partecipanti.

La seconda parte della serata è stata dedicata al panel. Alan Borsari, imprenditore e business angel, ha moderato la discussione sul tema “italian beauty”, cioè esperienze imprenditoriali create intorno al “brand italian”. Tra queste, quelle raccontate da Marco Palmieri, fondatore e CEO di Piquadro, nonché investitore. Marco Palmieri ha parlato di moda, quella delle borse, quella internazionale di Piquadro con esperienze fatte in numerosi paesi partendo da Silla di Gaggio Montano sull’Appennino bolognese. Altra esperienza con la moda è stata quella di Maurizio Longati, fondatore del marchio Momaboma, dove la carta e i quotidiani di annata diventano elemento fondamentale per creare borse uniche.  Stile e creatività sono anche alla base di Super//Fluo, marchio internazionale made in italy con il quale Marco Asquini crea elettronica unica, poiché fatta a mano. Così televisori e radio competono con le produzioni di massa e il design diventa valore aggiunto. Marco Asquini è anche socio fondatore di Italian Angels for Growth il più grande gruppo di business angels d’Italia.

Ma l’Italia non è solo moda e design, è anche turismo, cibo e una intangibile abilità a stare insieme. Così insegna Stefano Ceci che tra le sue ultime “creature” vanta FlashCreator una startup che rende semplice la creazione di siti internet per strutture turistiche e che nel 2011 ha vinto il Premio nazionale per l’innovazione. Non è da meno Gian Luca Ranno, più giovane degli altri, ma con alle spalle già una “mini” fusione tra due startup del cibo dalle quali è nata Gnammo.com, una sorta di social network dove cuochi non professionisti propongono (a pagamento) cene nelle loro case. 

Con il racconto di queste esperienze e le domande dal pubblico è terminato il Brainstorming Lounge. I saluti tra i partecipanti e ancora qualche domanda al panel hanno chiuso la serata, facendola durare più delle due ore previste ma lasciando nell’aria la piacevole sensazione di aver, ancora una volta, costruito qualcosa. 

Segui Brainstorming Lounge su Twitter