Cultura, Networking, Eventi | Vedi gli Appuntamenti del B.Lounge
Unisciti al Meetup Nord-Italia, Meetup Silicon Valley e Meetup Berlino
.

Nasce in Emilia #CLUB DEAL VZ19, nuovo modo di investire con gli occhi rivolti alla California

Condividere le proprie competenze e i propri capitali e indirizzarli verso progetti innovativi che nascono dal loro stesso territorio. È l'obiettivo di un nuovo gruppo di investitori, imprenditori e professionisti che venerdì 3 marzo presentano al Museo MAGI ‘900 di Pieve di Cento #CLUBDEAL, il progetto nato da un'idea dell'incubatore VZ19 insieme all'Istituto TVLP della Silicon Valley. All'evento verranno mostrate al neonato gruppo di investitori alcune prime opportunità di investimento (deal) provenienti dal territorio circostante. Saranno presenti anche Luca Spaggiari, Fondatore di Bikee Bike, e Maria Seralessandri, Executive producer di Brain Entertainment Studios, che hanno perfezionato la propria idea imprenditoriale durante uno dei programmi di TVLP in Silicon Valley (www.tvlp.co) - sono in corso le application per il prossimo TVLP nella sua versione Express che si svolgerà dal 20 al 25 marzo.

Nato nel 2015 a Pieve di Cento con la volontà di aggregare professionisti e imprenditori di diversi settori, dal fashion al sanitario fino alla meccanica, VZ19 (www.vz19.it) ha fin dall'inizio collaborato con istituzioni, scuole, università e imprese locali. «Vogliamo restituire al territorio quello che il territorio ci ha dato in tutti questi anni – spiega Giampaolo Rimondi, Presidente di VZ19 –. L’incubatore, costituito come società cooperativa di comunità, ad azionariato diffuso, svolge la sua attività nella zona industriale di Pieve di Cento, dove dispone di 300 mq di uffici e di 300 mq di laboratorio concessi in comodato dalla Seteco Holding. Entro marzo verrà avviato anche un FAB LAB collegato ai circuiti internazionali grazie al contributo di due note aziende: il Pastificio Andalini e Ferno Washington Italia».

Attraverso #CLUBDEAL, prosegue il Rimondi «vogliamo aggiungere al luogo di aggregazione anche i capitali, coinvolgendo investitori di diverse estrazioni tra cui anche fondi piccoli e bancari. Quindi invitiamo ad unirsi a noi coloro che hanno capitali e competenze insieme alla volontà di supportare nuove iniziative imprenditoriali per rilanciare il territorio emiliano. Siamo già in 53 soci e vorremmo arrivare a 150».

Tra Bologna, Modena e Ferrara si inaugura quindi un nuovo modo di investire basato sul modello vincente del venture capital americano, dove i gruppi di investitori nascono un po' ovunque, si ritrovano nei saloni parrocchiali di Detroit o nelle palestre delle scuole di Pittsburg per confrontarsi e condividere potenziali investimenti, dalla piccola attività commerciale al nuovo dispositivo biomedicale.

«Avere a disposizione grandi quantità di denaro non è la condizione sufficiente – ricorda Bruno Iafelice, dell'istituto TVLP –. In Silicon Valley c'è un sistema di competenze e buone pratiche sviluppate negli anni che consentono di minimizzare il rischio e scovare opportunità. Quello degli investitori è un mestiere sociale, non individuale, fatto di condivisione con gli altri; non si scommette da singoli su un unico progetto, ma in gruppo su decine di progetti. Nella Bay Area si tende a investire al massimo in imprese collocate 2 ore di auto dalla propria sede, perché investire capitali propri significa essere vicini ai propri investimenti per condividere, oltre al denaro, le competenze acquisite nel proprio percorso professionale».

Il gruppo proposto da VZ19 parte sin dall'inizio con un approccio internazionale, con un piede in Emilia e uno in California, grazie al coinvolgimento dell'istituto TVLP.

«In Europa è facile trovare investimenti fino a 2 milioni di dollari, oltre no – ha spiegato Alex Fries, general partner del fondo Ecosystem Ventures, in uno degli incontri che regolarmente promuove TVLP –. In Silicon Valley non ci sono limiti. Un'azienda che vuole crescere, arrivata ad un determinato punto della sua vita, non può fare a meno di un passaggio per la Silicon Valley».

L'iniziativa del 3 marzo, aperta al pubblico, prenderà il via alle 17,30 con la registrazione dei partecipanti. Dopo la presentazione del #CLUBDEAL, sei imprenditori presenteranno pubblicamente il proprio progetto: HRT (sistema per videoconferenze di gruppo sfruttando i propri device); Melixa.eu (sistema di monitoraggio per l'apicoltura); Seelight.it (servizio per la registrazione con valore legale di attività chirurgiche e mediche); Lèrole (babywearing di alta gamma made in Italy); Bikee Bike (tecnologia per motori elettrici in grado di erogare una potenza tre volte superiore a quella dei normali motori); Brain Entertainment Studios (produttore di film animati e serie web). L’evento sarà gratuito e aperto ai nuovi Investitori 4.0 che potranno avvalersi delle nuove agevolazioni fiscali.


Segui Brainstorming Lounge su Twitter