Cultura, Networking, Eventi | Vedi gli Appuntamenti del B.Lounge
Unisciti al Meetup Nord-Italia, Meetup Silicon Valley e Meetup Berlino
.

Silicon Valley, i finalisti di Unibo Launchpad: impariamo dagli investitori e temiamo di non voler più tornare

Sono arrivati una settimana fa in Silicon Valley i tre finalisti dell’edizione 2015 del Unibo Launch Pad per la parte finale del loro percorso: una immersione totale di tre settimane nella cultura del posto dove sono nate Airbnb, Whatsapp, Tesla, Google o Apple. Stanno partecipando al programma internazionale TVLP.co insieme ad innovatori provenienti da tre continenti.

“La cosa che più ci ha colpito è che a fare lezione sono professori di famose università come Stanford, Berkeley e Santa Clara ma che prima di essere docenti sono stati imprenditori di successo. Raccontano esperienze vere che hanno vissuto in prima persona” dice Marco Zibordi. Insieme a lui ci sono Simona de Cesaris e Enrico di Oto.

Simona de Cesaris, Enrico di Oto e Marco Zibordi
“I mentori sono investitori. E’ fantastico come riescono a capire bene quello che facciamo anche se è in ambiti industriali anche molto diversi tra loro” dice Enrico di Oto. Il programma TVLP.co, combina lezioni teoriche, mentoring ed evento sociali.

In aula oltre a docenti provenienti dalle più importanti università della Silicon Valley, ci sono il direttore di “Growth” (crescita) di Yahoo e investitori di successo come Steve Goldberg di Venrock, Carol Sands di Angels’ Forum, David Carlick fondatore di Double Click, ma anche “Silicon Valley” star come Chris Yen, investitore ed autore Harvard Business Review con alle spalle anche un libro scritto insieme al fondatore di LinkedIn. Il resto della faculty non è da meno. Tra di loro Naeem Zafar, imprenditore con 6 startup vendute di cui una quotata in borsa.

Parte del programma sono anche incontri con investitori. “E’ incredibile vedere come persone così importanti sono disponibili a dare una opportunità a tutti. Ma il loro tempo dobbiamo sfruttarlo bene e imparare il più possibile” dice Simona de Cesaris. Tra loro hanno incontrato già uno dei partner di Lux Capital, un nuovo fondo con investimenti da circa $5 milioni ciascuno su progetti a forte componente scientifica o il fondatore di Xfund, fondo nato per valorizzare i talenti dell’università di Harvard. Non mancano gli angel di Keiretsu Forum e quelli di Sand Hill Road, gli incontri con imprenditori, startup e grandi aziende tra cui quello con il numero due di BOX in programma per la settimana prossima.

Insieme a loro imprenditori di altre nazioni in un percorso dal ritmo intenso. “Lavoriamo tutti i giorni. Le attività iniziano la mattina alle 7:30 fino alla sera alle 22:00 quando dopo un evento di networking torniamo a casa”. Sono proprio queste le occasioni per creare connessioni con l’ecosistema della Silicon Valley. “Fantastico è stato l’evento al Madera, il ristorante a Sand Hill Road frequentato dagli investitori dove abbiamo conosciuto tra gli altri il Ceo di Logitech”. La strada dove si trova la maggior concentrazione mondiale di capitale di rischio è a due passi da dove stiamo vivendo, a Menlo Park.

L’avventura è solo all’inizio.

Segui Brainstorming Lounge su Twitter