Tecnologia e Imprenditorialità | Vedi gli Eventi B.Lounge
Unisciti ai Meetup Nord-Italia, Silicon Valley o Berlino
.

domenica 10 maggio 2020

4 modelli di business che stanno esplodendo nel 2020

La pandemia da Covid-19 ha costretto la maggior parte delle aziende a trasferire le proprie attività su piattaforme digitali. Quattro modelli di business che potrebbero segnare il 2020 sono Software as a Service (SaaS), Dropshipping, Contenuti in abbonamento e Trasporto merci.



Ancor prima che il COVID-19 cambiasse la vita di persone in tutto il mondo e causasse milioni di ricoveri, le imprese erano già soggette a una serie di importanti cambiamenti operativi. Una combinazione di innovazioni, grazie alle tecnologie, volte a rivedere l’organizzazione delle imprese a favore di un bilancio più positivo tra lavoro e vita personale.

In molte professioni la figura del freelance (colui che svolge un lavoro libero da vincoli gerarchici) e quella del lavoratore in remoto (dipendente o meno) è cresciuta. Lo schema classico dell’ufficio e della fabbrica standard è entrato in crisi e nuovi modelli di organizzazione del lavoro sono emersi.  Basti pensare a come le tecnologie web e l’accesso a connessioni a banda larga hanno favorito la possibilità di lavorare da casa o in viaggio.

Il COVID-19 ha dato una ulteriore accelerata a questi cambiamenti e letteralmente costretto molte organizzazioni a rivedere i loro modelli organizzativi e di creazione del valore (modello di business, in inglese ‘business model’). In questo articolo, identificheremo quattro modelli di business che pensiamo si dimostreranno molto influenti nel corso del 2020.

Software come il servizio

Se la paralisi da COVID-19 fosse avvenuta dieci anni prima, Internet sarebbe già stata una risorsa per comunicare tra le persone, ma cosa sarebbe successo alle imprese? Le organizzazioni di allora si affidavano molto di più a reti private (intranet) e server locali: avrebbero costretto i datori di lavoro a procurare costose postazioni di lavoro ad alte prestazioni per i dipendenti in lavoro da casa e a dispendiose configurazioni dei software.

Oggi, invece, la maggior parte delle imprese è stata in grado di portare molto velocemente i lavoratori a casa grazie alla diffusione di applicativi SaaS (software-as-a-service). Il software è online e l'elaborazione avviene in sistemi potenti cloud eliminando di fatto la necessità di computer potenti e permettendo l'accesso alle informazioni aziendali da portatili e tablet.

E’ dunque auspicabile che la richiesta di soluzioni SaaS non possa che aumentare enormemente nel prossimo futuro. Anche tornando alla normalità, le aziende vorranno continuare ad avere soluzioni tecnologiche che possono supportare il lavoro a distanza (se necessario). E’ dunque un momento fantastico per lanciare nuove imprese e progetti basati sul paradigma SaaS e coprire le nicchie di mercato rimaste scoperte.

Dropshipping

A seguito delle misure di blocco, molte attività commerciali che si basavano sull’acquisto 'di persona', dai negozi di mattoni ai ristoranti, sono entrate in crisi.  Lo stesso è successo per le aziende non sono riuscite a portare il lavoro a distanza ricorrendo, in alcuni casi, a soluzioni estreme come licenziare i lavoratori o dichiarare fallimento.

C'è un crescente numero di persone in tutto il mondo che sono a casa senza ricavi e risparmi minimi, avendo perso il lavoro.  La maggior parte di loro non ha esperienza imprenditoriale. Cosa dovrebbero fare? Molti di loro potrebbero voler identificare opportunità lavorative nuove, con un ridotto rischio, che necessitano di limitati investimenti e che possano esser gestite da remoto.

Una opportunità è offerta dal modello del ‘dropshipping’. Si tratta di vendere prodotti con un e-commerce (anche affidandosi a note piattaforme) senza fare magazzino. Il dropshipping  di solito non genera grandissimi guadagni, ma, se fatto bene, può essere un successo e offrire un ridotto rischio imprenditoriale. I costi principali sono quelli per mantenere la piattaforma di vendita online, fare marketing, raccogliere i pagamenti e gestire l'eventuale reso dei prodotti.

Contenuti in abbonamento

I servizi di streaming hanno raggiunto nuovi e importanti traguardi durante le ultime settimane. Che si tratti di Netflix o Disney+, le persone in tutto il mondo sono felici di pagare canoni mensili per guardare da casa i loro programmi e film preferiti quando vogliono. L’intera industria del cinema, classicamente in crisi,  interessato ai ricavi che possono derivare da questo settore.

Si tratta di un modello di business 'in abbonamento'. Oltre al cinema altre attività possono essere basate su sottoscrizioni di contenuti e offrire un elevato potenziale di crescita in questo periodo. Molti utenti infatti finiscono con saturare il loro interesse per Netflix o Amazon Video e sono pronti a sperimentare cose diverse come i corsi in live-streaming. Twitch.tv sta diventando estremamente popolare: invece dei canali TV, gli spettatori possono guardare i loro ‘streamer’ preferiti giocare e unirsi alle loro comunità online.

I corsi digitali sono attraenti ora che la maggior parte delle strutture educative convenzionali sono state costrette a chiudere nel mondo reale. Chiunque abbia conoscenze o abilità utili può crearsi un lavoro intorno all'offerta di contenuti in abbonamento. Uno chef, ad esempio, che non può lavorare per via del ristorante chiuso, potrebbe organizzare corsi o semplicemente trasmettere le proprie sessioni di cucina ad abbonati paganti.

Trasporto merci

Durante le ultime settimane diverse spedizioni sono state rallentate per dare priorità alle consegne urgenti a supporto dell’emergenza sanitaria. A livello globale si misura una crescita della domanda di servizi di trasporto efficaci. Sicuramente la creazione di una società di trasporti sarebbe una buona scelta, ma richiederebbe importanti risorse e altrettanto impegno. Tuttavia le opportunità in questo settore restano alte.

Aziende come Amazon hanno adottato tecnologie IoT (Internet-of-things) per migliorare la catena delle consegne, dalla sicurezza al monitoraggio. Questa è solo una prima parte di ciò che è possibile innovare. Chiunque abbia una grande idea per costruire o migliorare una impresa di trasporti con modelli sostenibili e garanzie di affidabilità anche in circostanze difficili, potrebbe trarre grandi profitti e attirare importanti investimenti.

In conclusione, il 2020 è iniziato come l'epidemia da COVID-19 che ha radicalmente cambiato la prospettiva secondo cui i modelli di business sono realizzabili e ha annullato la maggior parte (se non tutte) delle previsioni fatte nel 2019. Chi pensa di lanciare un nuovo business quest'anno deve tenere in mente i 4 modelli che abbiamo elencato e fare attenzione a ulteriori cambiamenti. Non c'è modo di sapere cosa ha in serbo il 2021.


Rodney Laws*


* Libera traduzione dell'articolo in inglese di Rodney Laws scritto per TVLP Institute. Rodney Laws è un esperto di e-commerce con oltre un decennio di esperienza nella costruzione di attività online. Ha lavorato con le più grandi piattaforme del mondo. Per connettersi con lui c'è EcommercePlatforms.io e Twitter @EcomPlatformsio.

Ph.credit: Pxfuel